Sicurezza igienica

Controllo della sicurezza igienica

La qualità di una terapia medica si gioca su molteplici aspetti. Uno dei più importanti è senza dubbio quello della sicurezza igienica: il paziente che entra in studio può essere portatore di infezioni (quindi pericoloso per l’operatore) o vittima di infezioni portate da altri pazienti (le cosiddette infezioni crociate) e trasmesse attraverso gli strumenti o l’ambiente.

Per questi motivi, in qualunque ambulatorio moderno esiste una serie di procedure molto rigide per la disinfezione e la sterilizzazione di ambiente e strumenti.

Ecco le misure di controllo della sicurezza adottate negli studi del network DentalNTT:

  1. RISPETTO DELLA PERSONA E DELLA SUA SALUTE GENERALE
    • La prevenzione da qualsiasi tipo di rischio, correlato alla presenza di virus e batteri, rappresenta una preoccupazione per lo staff dei nostri studi odontoiatrici.
    • Il contatto con liquidi biologici e la complessità dello strumentario utilizzato richiedono un’accurata pulizia ed igienizzazione dell’ambiente di lavoro e delle apparecchiature mediche.
  2. SISTEMA INTEGRATO PER LA SICUREZZA NELLO STUDIO ODONTOIATRICO
    • Le procedure di sicurezza e igiene adottate negli studi del network sono gestite con un sistema di qualità internazionalmente riconosciuto e rispondono alle attuali evidenze scientifiche.
    • Gli studi attuano un accurato programma di sanificazione, le macchine ed i presidi utilizzati per la decontaminazione e sterilizzazione rispondono a elevati criteri di affidabilità, le attrezzature vengono continuamente controllate e periodicamente aggiornate o sostituite con mezzi tecnologicamente più avanzati.
  3. PREPARAZIONE DELLA POLTRONA ED ACCOGLIENZA PAZIENTI
    • Il personale è specificamente addestrato e risponderà con completezza di informazioni ad ogni vostra richiesta.
    • In particolare, sarà lieto di mostrare ai pazienti quanta cura viene posta nella preparazione e igienizzazione delle sale operatorie per ogni paziente.
    • L’intero ambiente viene preparato secondo rigidi protocolli e predisposto per la seduta:
      • Detersione dei piani di lavoro e disinfezione ad ampio spettro;
      • Predisposizione di presidi monouso e di protezione personale;
      • Approntamento dello strumentario sterile specifico per la seduta.
  4. STERILIZZAZIONE DI FERRI E STRUMENTI
    • Al termine della seduta ha inizio l’operazione di riordino attrezzatura, che prevede lo smaltimento del materiale monouso, nonché la decontaminazione e sterilizzazione della strumentazione.
    • Fasi della sterilizzazione:
      • Decontaminazione che prevede l’immersione in soluzione disinfettante di comprovata efficacia contro i virus della AIDS e EPATITE;
      • Confezionamento per il mantenimento della sterilità;
      • Ciclo in sterilizzatrice tecnologicamente avanzata, in grado di sterilizzare strumenti “cavi” come ad esempio i manipoli rotanti (trapano) normalmente non sterilizzabili in macchine di vecchia generazione.
      • Le autoclavi sterilizzatrici sono ad ogni singolo ciclo sottoposte a severe verifiche per comprovarne il corretto funzionamento;
      • Controllo e registrazione dell’avvenuta sterilizzazione in apposito registro;
      • Conservazione sterile in spazi dedicati fino al momento dell’utilizzo.

Lascia un Commento